In quarta di copertina, Carlo Conte, che non è nuovo ad esordi letterari, ha voluto riportare un’antica differenza che pochi conoscono. Ha scritto: “Platone, più di duemila anni fa, parlava dell’esistenza di due tipi di medicine; quella per gli schiavi e quella per gli uomini liberi. La prima doveva solo spegnere i sintomi, perché gli schiavi potessero tornare subito a lavoro a prescindere dal problema. La seconda, per gli uomini liberi, doveva interessarsi delle reali cause della malattia in relazione al corpo, alla mente e all’anima. Se anche tu vuoi essere trattato come persona libera inizia questo viaggio insieme a me, per scoprire come migliorare la tua salute senza farmaci, grazie all’Osteopatia e a tanti consigli pratici.”


Carlo Conte è soprattutto l’inclinazione a fare di un mestiere, che si sceglie per la vita, ben più di una passione, un modo di stare al mondo e di contribuire, con quello che si è scelto, a migliorarlo per davvero. Un percorso, il suo, che nonostante la giovane età (è nato a Napoli nel 1992), lo ha già portato a diventare uno dei punti di riferimento quando si parla di osteopatia. Dopo gli anni studi e la “gavetta” oggi svolge, quotidianamente, l’attività di libero professionista nel suo studio a Napoli, nello splendido quartiere del Vomero. E lo fa con la stessa curiosità del primo giorno, quella di chi, prima e meglio di altri, vuole capire sempre di più quali mirabili risultati si possono ottenere, escludendo i farmaci, con la pratica e la conoscenza della osteopatia. Ritrovando per strada quell’antico contatto che c’era tra medico e paziente. Facendo della semeiotica ciò che essa era sin dall’inizio. Divulgatore ed appassionato di scrittura, Carlo Conte è fra i primi, in Italia, a parlare di Osteopatia al pubblico attraverso i diversi canali mass-mediali di cui un divulgatore oggi può disporre: riviste, giornali, radio e social media soprattutto. Ma da ora anche questo libro: il primo dedicato ai temi della sua professione tra quelli già scritti e dedicati ad altri temi.

“Questo libro – scrive Carlo Conte nella introduzione – prende vita da tre grandi esigenze: la prima è l’importanza di dare al paziente un libro per imparare a prendersi cura di sé senza farmaci. Mi sono reso conto infatti che le ore a disposizione al mio studio, durante la mia attività professionale, non bastano per trasferire tutte le informazioni e i consigli che vorrei. È per questo che ho cominciato a scrivere centinaia di articoli, prima per il mio blog, poi per il giornale online. Purtroppo il web e lo smartphone, per quanto comodi ed interattivi, hanno un grosso limite, non sono di carta. La carta è fondamentale. L’odore della carta, il suo suono croccante, sfogliare le pagine, portano più facilmente a consultare e ad approfondire un libro rispetto ad un articolo digitale. Mettere assieme le mie conoscenze e raccontarle all’interno di un libro mi è sembrata quindi la soluzione più intuitiva per aiutare i miei pazienti e non solo. Grazie a questo libro, infatti, posso aiutare anche te, che forse non mi conosci o semplicemente non mi hai ancora incontrato. La seconda esigenza è stata quella di parlare dell’Osteopatia agli italiani. Al momento nessuno si occupa di questa faccenda in Italia. L’osteopata in genere è un libero professionista che trascorre la gran parte della sua giornata all’interno del proprio studio privato, a trattare decine e decine di pazienti. Alcuni di questi osteopati insegna poi ai master o ai corsi che si tengono per altri professionisti sanitari. Nessuno però parla di Osteopatia alle persone, ai pazienti, agli italiani. Nessuno spiega l’Osteopatia attraverso un linguaggio semplice e comprensibile. Questo è uno dei miei grandi obiettivi. Anche io, come loro, sono un libero professionista che ogni giorno tratta decine e decine di pazienti nel proprio studio privato. Tra me e i colleghi c’è solo una grande differenza; la notte. Io di notte scrivo. La terza esigenza infatti è proprio quella di scrivere. Adoro scrivere da sempre, dai tempi del liceo. Da quando insieme al mio amico Andrea Cerasuolo, oggi ricercatore in oncologia, abbiamo messo nero su bianco le prime righe di monologhi, romanzi e saggi letterari. Questo libro rappresenta tutto questo per me. Rappresenta la possibilità di passarti le mie conoscenze, così che tu possa imparare a conoscere meglio il tuo corpo e a prenderti cura di te in modo naturale. Rappresenta la possibilità di parlarti di una disciplina conosciuta da pochissimi in Italia come l’Osteopatia e rappresenta l’occasione, per me, di unire due grandi passioni, l’Osteopatia e la Scrittura.”

“Le mani giuste” è un viaggio nella osteopatia. Duecento pagine, 58 capitoli dedicati a temi e patologie di grande attualità. Ogni capitolo ha un rimedio, qualcosa di fondamentale per ritrovare ciò che in noi stessi c’è: la capacità di guarire da molti mali che, nella vita frenetica e quotidiana, sono diventati cronici. Il libro parte da qui per fare un grande viaggio. Tra i pazienti di Carlo Conte, dapprima, che avranno la fortuna di trovare nel suo studio copia del libro. Ma anche, e conseguentemente, tra il grande pubblico che cerca soluzioni, che vuole capire come affrontare piccoli e grandi disturbi della vita quotidiana che, spesso, minano la serenità dei tanti. Il libro lo potranno ordinare in tutte le librerie d’Italia o comprare direttamente su questo portale con la copia che gli arriverà direttamente a casa.

LA SCHEDA | TITOLO: LE MANI GIUSTE  | AUTORE: CARLO CONTE | COLLANA: SALUTE&BENESSERE  | CODICE ISBN: 9978-88-95776-15-6 | PAGINE: 200  | PREZZO DI COPERTINA: € 15,00  | PRIMA EDIZIONE: GIUGNO 2019

Acquista qui la tua copia con un risparmio sul prezzo di copertina. Paghi solo 13,50 euro invece di 15 (+ un contributo di euro 3,50 per la spedizione con Poste Italiane tracciata e prioritaria) così da ricevere comodamente all’indirizzo da te indicato copia del libro.

in redazione
redazione@edizionineomediaitalia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *